Si sente sempre più parlare di Mobilità Sostenibile, elettrico e altre forme di alimentazioni alternative. Ma quali sono le migliori in termini di emissioni e sostenibilità ambientale?

Per un gran numero di scienziati le risposte ci sono già. “Molti studi hanno dimostrato che la trazione elettrica è di gran lunga il metodo più efficiente per alimentare le auto” dichiara il Professor Maximilian Fichtner, esperto di fama internazionale sulla tecnologia delle batterie presso il Karlsruhe Institute of Technology.

1. LE AUTO ELETTRICHE SONO PIÙ EFFICIENTI:

Le auto elettriche sfruttano meglio l’energia: il 70% di energia generata raggiunge le ruote, contro il 15-18% di quella generata dal motore ad idrogeno. Per gli attuali motori a combustione questo valore raggiunge il 20-24% e solo il 5-8% per i carburanti sintetici.Qui

Il motore elettrico è avvantaggiato perchè l’energia viene stoccata nella batteria e inviata al motore in base alla necessità. L’ idrogeno, invece, passa attraverso un laborioso processo di produzione, trasporto e conversione, che comporta un elevata perdita di energia. Nel caso dei carburanti sintetici le perdite sono ancora più elevate. Per produrre 6 litri di e-Diesel, che bastano per percorrere 100 km (6L/100km), servono 162 kWh di elettricità. “Con la stessa quantità di energia, un’auto elettrica può percorrere 1.000 km” spiega Fichtner.
2. AUTONOMIE SEMPRE MAGGIORI:

L’autonomia delle auto elettriche è già adatta all’uso quotidiano. La Volkswagen ID.3, per esempio, con una ricarica può percorrere fino a 549 km di autonomia con la batteria da 77kWh, fino a 426 km con quella da 58 kWh, e fino a 352 km con quella da 45 kWh (dati WLTP). Con il progresso tecnologico avremo una continua ottimizzazione di celle, batterie e gestione energetica, che porteranno ad autonomie sempre più elevate.

3. LA MIGLIORE CARBON FOOTPRINT:
Negli ultimi anni la sostenibilità delle auto elettriche è cresciuta grazie ai progressi nella produzione delle batterie, all’aumento della loro durata e alla crescita delle energie rinnovabili prodotte in Europa. Rispetto a quelle a combustione, le auto elettriche richiedono più energia per la produzione, ma se si utilizza elettricità green, il gap viene compensato dopo poche decine di migliaia di chilometri.
4. PROTEGGONO L’AMBIENTE CIRCOSTANTE:
Le auto elettriche riducono le emissioni locali rispetto alle altre tecnologie: ciò vale anche per le emissioni di particolato e ossidi di azoto, oltre che per quelle acustiche. In particolare Volkswagen ID.4 offre accorgimenti di design che contribuiscono alla silenziosità in marcia rendendo confortevole ogni viaggio.

5. FACILITANO LA RIVOLUZIONE ENERGETICA:

A differenza dell’idrogeno e dei carburanti sintetici, una transizione totale all’elettrico ridurrebbe significativamente il fabbisogno energetico del settore dei trasporti, proprio grazie all’elevata efficienza energetica della trazione elettrica.